Bando Manunet III

Terminata la raccolta delle schede di intervento delle imprese. In corso la costruzione dei progetti aggregati

Scadenza: 2019-03-21

La Regione Piemonte ha approvato con D.D. n. 631 del 21 dicembre 2018 il Bando regionale 2019 “POR F.E.S.R. 2014/2020 Azione I.1.b.1.2 Agevolazioni per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nell’ambito manifatturiero – Manunet III”, contributi a fondo perduto per progetti transnazionali congiunti a sostegno di attività collaborative di R&S nel settore manifatturiero promossi da micro, piccole e medie imprese ed organismi di ricerca, in partenariato con altri soggetti delle regioni europee partecipanti alla rete MANUNET III, coerenti con le 6 aree di innovazione identificate nella strategia di specializzazione intelligente regionale (aerospazio, automotive, chimica verde e clean technology, made in Piemonte – Agroalimentare e tessile, meccatronica e scienze della vita).

Contributi

Dotazione finanziaria: 1,5 milioni di euro.

Il contributo a fondo perduto non può essere superiore a 300.000 euro per progetto e viene concesso con le seguenti intensità massime:

– per le Micro e Piccole imprese fino al 60%;
– Medie Imprese fino al 50%;
– ODR fino al 60%

Il supporto di Torino Wireless

La Fondazione Torino Wireless fornisce supporto agli aderenti al Polo ICT e al Cluster SmartCommunitiesTech per:

  • interpretazione tecnica e procedurale: verifica della rispondenza del progetto ai temi del bando e ai criteri di valutazione
  • costruzione partenariato: identificazione competenze necessarie alla buona riuscita del progetto e ricerca partner – verificando i requisiti di ammissibilità e il contributo progettuale.
  • sviluppo della proposta progettuale: supporto alla qualificazione della proposta rispetto ai requisiti del bando e ai criteri di valutazione nelle diverse fasi del bando

Per ricevere il supporto di Torino Wireless o segnalare specifici quesiti tecnici sul bando si prega di inviare una email a bandi@torinowireless.it 

Ricerca partner

Per facilitare la ricerca di partner per la presentazione di progetti nell’ambito della rete Manunet III, la Regione Piemonte ha attivato alcuni canali di ricerca, tra cui Finpiemonte, tramite la compilazione del form “Partner search-offer”, che possono essere utilizzati anche cumulativamente.

Presentazione domande

Il procedimento di presentazione dei progetti si articola in 2 fasi:

1. Presentazione pre proposal” obbligatoriamente in lingua inglese ed esclusivamente dal coordinatore del progetto entro le ore 12:00 (CET) del 21 marzo 2019 tramite l’applicativo web di MANUNET: www.manunet.net.

Successivamente all’invio della pre proposalogni partecipante piemontese, sia esso coordinatore o partner di progetto, deve:

  • presentare domanda telematica su Sistema Piemonte
  • e inoltrare entro il 21 marzo 2019 tramite PEC a Finpiemonte all’indirizzo PEC finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it il file di testo della domanda, messo a disposizione dal sistema a conclusione della compilazione on line, insieme agli allegati obbligatori previa apposizione sul modulo di domanda della firma digitale del legale rappresentante o del soggetto delegato interno all’azienda con poteri di firma.

2. I soggetti che hanno superato positivamente la prima fase sono invitati a presentare la proposta progettuale definitiva e dettagliata full proposal”.
La full proposal dev’essere presentata, pena la non ricevibilità della stessa, obbligatoriamente in lingua inglese ed esclusivamente dal coordinatore di progetto tramite l’applicativo web di MANUNET sopra citato, entro le ore 12:00 (CET) del 11 luglio 2019.

Maggiori informazioni sono disponibili nelle Guidelines e nella pagina dedicata al bando regionale.

Beneficiari

Possono presentare domanda le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese, così come definite dall’Allegato I al Regolamento UE nr. 651/2014, di qualunque settore, aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Torino e in possesso dei requisiti previsti nell’art. 5 del Bando.

Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta di Voucher inserita all’interno di un Progetto aggregato. Tale progetto raggruppa da 4 a 20 imprese ed è coordinato da un unico soggetto proponente che ne definisce obiettivi e modalità realizzative condivise.

Ambiti tecnologici

Il Progetto aggregato deve avere obiettivi ed essere pertinente a uno o più dei seguenti ambiti.

[Elenco 1] Ambiti tecnologici per servizi di consulenza e formazione

  • Manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumenta, realtà virtuale, navigazione immersiva e ricostruzione 3D
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersecurity e business continuity
  • Big data e Analytics
  • Gestione della supply chain e del magazzino
  • Sistemi informativi, gestionali e di tracciamento per la gestione logistica e dei servizi (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, RFID, barcode e sistemi di tracking)

[Elenco 2] Ambiti tecnologici complementari per servizi di consulenza

  • Sistemi e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e di fatturazione elettronica
  • Sistemi EDI – Electronic Data Interchange
  • Geolocalizzazione
  • Tecnologie per in-store customer experience
  • System integration applicata all’automazione dei processi

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese relative a:

  • Servizi di consulenza relativi a uno o più ambiti tecnologici tra quelli elencati (Elenco 1 e 2)
  • Servizi di formazione specialistica complementare alla consulenza nel limite del 30% del totale delle spese previste dall’impresa, su ambiti tecnologici identificati tra quelli del bando (solo Elenco 1).

Per essere ammessa al contributo, la singola azienda dovrà prevedere e sostenere un investimento minimo pari ad almeno 5.000 euro (al netto di IVA).

Le agevolazioni saranno concesse sotto forma di Voucher, unitari e concessi direttamente a singola impresa, per un valore massimo di 10.000 euro.

L’intensità di aiuto è pari al 60% del totale dei costi ammissibili (la percentuale per le spese di consulenza si riduce al 50% nel caso di imprese che abbiano ricevuto finanziamenti per l’innovazione maggiori di 200.000 € nell’ultimo triennio).

Modalità di partecipazione e ruolo di Torino Wireless

La Fondazione Torino Wireless si propone con il ruolo di soggetto proponente per coordinare la costruzione di Progetti aggregati e ha raccolto fino al 31 luglio 2018 le schede di intervento delle imprese che intendono partecipare al bando. Dal 1 agosto sono in corso i lavori per la costruzione dei progetti aggregati da presentare alla Camera di commercio.

Le attività che la Fondazione Torino Wireless offre alle imprese comprendono:

  • Identificazione di potenziali fornitori
  • Qualificazione della richiesta di intervento in funzione del livello di aggregabilità e di rispondenza agli ambiti del bando
  • Predisposizione del Progetto aggregato e della documentazione prevista per rispondere al Bando

Come presentare la domanda

Le domande dei Voucher, comprese nel Progetto aggregato e firmate digitalmente, dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) entro il 21 settembre 2018, ore 16.

La Camera di Commercio costituirà una Commissione di Valutazione dei progetti ed entro il 18 dicembre 2018 pubblicherà l’esito delle candidature.

Info e contatti

Maggiori informazioni possono essere richieste esclusivamente via e-mail all’indirizzo bandi@torinowireless.it.

Scarica il bando sul sito ufficiale: Camera di commercio di Torino